fbpx Skip to content

Arredamento negozi: 3 errori da evitare

In alcuni locali nonostante il design accattivante e l’offerta enogastronomica impeccabile, non riusciamo proprio a sentirci a casa nostra. Può dipendere da alcuni errori commessi in fase di arredamento.

L’abitabilità degli spazi che compongono un locale influisce sull’esperienza all’interno dello stesso non soltanto per i clienti ma anche per i lavoratori.

Oggi vi segnaliamo i tre più comuni errori da evitare in fase di arredamento di un locale:

1- Disporre i tavoli in maniera disordinata
Ne abbiamo già parlato altre volte: in fase di progettazione è necessario tenere in considerazione le esigenze del personale. Una sala occupata da tavolini disposti in maniera disordinata (sia in spazi grandi che piccoli) impedisce un lavoro scorrevole al personale addetto ai servizi ai tavoli.
Immaginate di dover portare un vassoio da una parte all’altra del locale. Più che un percorso, rischiate di dover affrontare una corsa a ostacoli.

Il nostro consiglio: Cercate di disporre tavoli e sedie per file. Lasciate che tra i clienti ci sia un passaggio libero e largo abbastanza da permettere a chi sta lavorando di poter raggiungere i tavoli con comodità e facilità.
Il flusso di lavoro sarà più fluido, il servizio più veloce.

| Palace Cafè, Bari |

Più lo spazio è ben diviso e intelligentemente occupato, migliore sarà la qualità del tempo speso al suo interno.

2- Lasciare punti vuoti o trascurati
Può capitare di non riuscire proprio a ottimizzare un determinato spazio all’interno del vostro locale. Può essere un punto di passaggio oppure semplicemente una parete apparentemente troppo piccola da sfruttare.

Il nostro consiglio: Sappiamo bene quanto sia fondamentale fare attenzione ai dettagli e dare luce ad un punto fino a questo momento rimasto in ombra può rivelarsi una scelta vincente. Puoi valorizzare anche uno spazio ridotto occupandolo con un piccolo espositore di vini oppure con una raccolta di foto per mettere in luce la storia del tuo locale. Sperimenta l’utilizzo di faretti e punti luce, un piccolo dettaglio può migliorare l’intera prospettiva del locale.

3- Utilizzare luci non adatte allo scopo del locale
La scelta dell’illuminazione è di primaria importanza. Luci troppo soffuse o troppo luminose, calde o fredde, possono cambiare completamente l’atmosfera di un locale.
Una scelta non pertinente alla finalità della tua attività può compromettere la qualità dell’esperienza.

Il nostro consiglio: Pensa nell’ottica del cliente. Scegli luci accese per attività come bar, rosticcerie e pizzerie. Leggermente più soffuse invece per ristoranti, pub e bitrot. Regolati in base al tempo di permanenza medio all’interno del tuo locale. Per piccole pause meglio mantenere un’atmosfera dinamica, se invece sono previste soste più lunghe per poter consumare un pranzo o una cena, meglio favorire un maggiore livello di relax.

Rimani in contatto con noi attraverso il nostro sito web e i nostri canali social Facebook, Instagram e YouTube.
Per te ogni settimana tanti contenuti per trarre ispirazione e nuove idee per i tuoi progetti!